SERVIZI




Iscritta all'Albo CAF
del ministero delle finanze
n° 00032

Modello 730-1/2015 – Scelta del 2 per mille dell'Irpef alle Associazioni Culturali

 

 

Dal 2016 il contribuente può destinare una quota pari al due per mille della propria imposta sul reddito a favore di un'associazione culturale iscritta in un apposito elenco istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (L. 28/12/2015, n. 208, art. 1, comma 985).

Per esprimere la scelta a favore di una delle Associazioni Culturali destinatari della quota del due per mille dell'Irpef, il contribuente deve apporre la propria firma nel riquadro presente sulla scheda, indicando eventualmente nell'apposita casella anche il codice fiscale dell'associazione prescelta. Gli importi relativi alle scelte prive di indicazione del codice fiscale, ovvero recanti un codice fiscale che risulti errato o riferibile ad un soggetto non inserito nell'elenco delle Associazioni Culturali (D.P.C.M. 21 marzo 2016, art. 1, comma 4), che hanno presentato istanza di iscrizione entro l'11 aprile 2016, pubblicato sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sono ripartiti in proporzione al numero complessivo delle scelte ottenute da ciascuna associazione con indicazione del codice fiscale.

Eventuali errori di iscrizione possono essere rettificati entro il 10 maggio 2016 e il Ministero entro il 31 maggio 2016 trasmetterà, dopo aver proceduto alla correzione degli eventuali errori di iscrizione, gli elenchi relativi ai soggetti ammessi al riparto e a quelli esclusi, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la pubblicazione sul proprio sito web e all'Agenzia delle Entrate.